È tempo di verniciare

Schermo proiezione verniciato a parete

In seguito a numerosi richieste di alcuni nostri clienti, circa l’applicazione delle vernici videoproiezione, abbiamo deciso di riproporre una piccola guida ed alcuni semplici consigli. Le vernici da proiezione sono considerate le uniche alternative possibili, di qualità, ai teli per videoproiettore già confezionati.

Particolarmente richieste da chi intende dedicare un’intera parete del proprio salotto su cui proiettare, sono distingubili sostanzialmente in vernici di fondo (basecot) e vernici di finitura (topcot). Le prime servono per dare uniformità alla superficie di proiezione, le seconde servono, invece, per dare lucentezza e protezione.

Da un punto di vista più pratico, la loro applicazione risulta essere molto semplice. Un’operazione da effettuare, però, con particolare attenzione e precisione, al fine di evitare spiacevoli sbavature. Possono essere applicate a spruzzo oppure a rullo, e su diverse superfici trasparenti (vetro, acrilico, pet, pvc) o opache (muratura, cartongesso, compensati, laminati), di qualsiasi forma (piana, curva, sferica) purchè lisce e pulite. Con almeno due mani di prodotto per ogni componente (2 mani di basecot e 2 mani di topcot), il più uniformemente possibile e con un intervallo di asciugatura tra ogni mano e la successiva di circa 6 ore il gioco è fatto.

Commenta questo articolo