Come applicare le vernici da retroproiezione

L'effetto delle vernici per retroproiezione

Dopo aver spiegato come applicare le vernici per proiezione frontale, il miglior procedimento da seguire ed i tempi di lavorazione da rispettare rigorosamente, oggi ci dedichiamo alle vernici per retroproiezione. Le “Rear Projection” – questo il loro nome – sono dei prodotti speciali che permettono la trasformazione di superfici trasparenti (vetro, acrilico, plexiglas) in veri e propri schermi da retroproiezione, di costo inferiore e con qualità superiore rispetto alle pellicole comunemente impiegate. Da evitare superfici in PVC. L’applicazione delle vernici Screen Goo è estremamente semplice. Ma capiamo come procedere.

Per sola applicazione a spray
La vernice Rear Projector va applicata esclusivamente a spruzzo.

1) Consigliamo una pistola a spruzzo o un aerografo con un ugello di 1,5/2 mm di diametro. Deve essere pulita e priva di residui di solventi o diluenti;

Un barattolo di vernice per retroproiezione2) La superficie di destinazione deve essere pulita e sgrassata, senza ditate ed altri contaminanti;

3) Per ottenere il massimo della resa sono sufficienti due mani. Tra una mano e l’altra bisogna attendere almeno 4 ore;

4) La pistola va tenuta a circa 20/30 cm dalla superficie, “approntando” movimenti lenti e continui sovrapponendo ogni passata alla precedente per circa il 30%.

Orientativamente con un litro di Rear Projector è possibile “coprire” una superficie di circa 3,8 metri quadrati. Il risultato finale sarà all’insegna della brillantezza e dell’efficienza, come raffigurato nelle immagini sopra riportate. Buona videoproiezione di qualità!

Commenta questo articolo